MOSTRA: I Gruppi di Difesa della Donna 1943-1945

 

In occasione dl 70° anniversario dell'UDI  (Unione Donne in Italia), le sale del Museo Emilio Greco e dell'Archivio di Stato di Catania sono state riempite di ritagli di giornali, fumetti, lettere e manifesti per dare vita ad una fantastica mostra, a cui la nostra scuola ha prontamente aderito.

Giorno 24 novembre , gruppi di studenti si sono recati alla mostra per ripercorrere insieme la storia delle donne partigiane che, nel 1943,  si organizzarono nei cosiddetti" Gruppi di difesa delle donne", che in seguito presero il nome di UDI.

Fu una Resistenza priva di scontri armati o fisici, infatti lo scopo era quello di liberare l'Italia dai nazifascisti senza uccidere, ma aiutando gli uomini in guerra portando a loro messaggi e ordini e rifornendoli di cibo, armi e medicine.

La mostra metteva in evidenza i nomi di alcune partigiane catanesi, come Graziella Giuffrida, Maria Giudice e Vittoria Giunti, la prima diventerà sindaco dopo il periodo fascista.

C'era anche una lettera di una ragazza partigiana che racconta con tristezza ai propri genitori, che probabilmente non rivedrà più, le sofferenze subite.

Un'esperienza senz'altro unica, fatta per ricordare il sacrificio di queste donne tenaci e coraggiose che non sempre vengono raccontate nei libri e, spesso dimenticate.

Francesco Castiglione   II A AFM

 

Foto di Viviana Squadrito